Seleziona una pagina

#NOTABOO

L'EVOLUZIONE DEI CORPI

INCIPIT

Si parte dalla consapevolezza che nella nostra società i tabù sono molti e spesso condizionano la vita delle persone. Il progetto cerca di proporre percorsi in cui il fine è l’identificazione del proprio tabù e il suo progressivo ridimensionamento fino ad eliminarlo. Il progetto si rivolge soprattutto alle persone con disabilità ma non solo. Il crearsi nella società di tabù anche nelle persone senza disabilità ha fatto sì che le problematiche delle persone con disabilità aumentassero. È dunque fondamentale intervenire anche con persone prive di difficoltà fisiche ma nel bel mezzo di molti tabù. Per far ciò pensiamo che l’interazione tra i due mondi sia il modo migliore per l’obiettivo proposto.

Attività legate al corpo, uno dei grandi tabù, saranno il live motive dei vari percorsi. Dalla danza, al teatro, al contatto, al gioco. Il tutto affrontato con la massima serenità, con il sorriso e la professionalità dei nostri operatori.

Susseguente scopo è far emergere tutto quanto noi cataloghiamo come diverso, strano, inopportuno e automaticamente svantaggiato rispetto a noi.

FORMAZIONE

Sono previsti percorsi formativi a riguardo della tematica sessualità e disabilità. I percorsi sono destinati a operatori del settore (OSS, ASA, educatori professionali, genitori o famigliari, assistenti sociali, psicologi e volontari etc. Familiari di persone con disabilità. Persone con varie disabilità.

EDUCAZIONE

Percorso di formazione culturale di prevenzione alla violenza di genere, alla discriminazione ed emarginazione sessuale ed affettiva per la promozione della salute e del benessere psicofisico e sociale per tutti. Per un rispetto delle differenze per una parità tra i sessi.

DANZA

Nella nostra “house” si terranno corsi di danza tra persone con o senza disabilità. Un modo per abbattere ancor di più quel timore che spesso si ha nel contatto, nell’abbandono all’altro. Nella danza ti affidi all’altro totalmente. Comprendere, accettare e rendere vivo il proprio corpo.

TEATRO E NON SOLO

Il teatro. Attori con diverse abilità, perché si crede nella potenza della verità scenica che queste persone sanno trasmettere. Il burlesque. Perché saper essere satirici, ironici, con le proprie cariche di sensualità dev’essere per tutti. Anche per persone con disabilità.